Indice articoli

Omosessualità oggi

La psichiatria non ritiene più l’omosessualità né una “perversione” né un “disturbo psico-sessuale” ma fa riferimento al soggetto di come la vive, se in forma egodistonica, cioè in conflitto tra le idee o pulsioni con gli ideali dell’io e vissuta con angosciante incertezza interiore; oppure egosintonica, cioè che è accettata dal soggetto, perché a lui congeniale, è in armonia con gli ideali dell’io.
Molti omosessuali affermano che il loro orientamento sessuale è il risultato di forze biologiche indipendenti dalla propria scelta e dal loro controllo, avvalorando la tesi che fattori di programmazione prenatale svolgono un ruolo importante nella sua determinazione. Ma è anche vero che alcuni eterosessuali diventano omosessuali in età adulta, confermando la tesi che l’omosessualità è un prodotto di problemi psicologici e quindi di eventi postnatali.

 

Navigando nel sito accetti l'uso dei cookie.