Indice articoli

Un aiuto… cosa fare

La lettura di questo articolo potrebbe stupirvi, che altre persone siano state danneggiate da un’esperienza che per voi non è stato un trauma. Non tutte le persone vivono l’esperienza dell’incesto allo stesso modo. Ma quasi tutte non ne parlano con nessuno.

I motivi del silenzio sono diversi, ne indicheremo alcuni:

  • Individui che hanno rimosso l’esperienza incestuosa.
  • Individui che vivono sensi di colpa, risentimento, rabbia, o scarsa stima di sé.
  • Individui che riescono a perdonare e dimenticare.
  • Individui che ritengono di aver vissuto l’incesto volontariamente e non vedono l’esperienza negativamente.

Molte persone rompendo il muro del silenzio e facendo emergere l’esperienza incestuosa ne hanno tratto giovamento, anche se è avvenuta a molti anni di distanza, parlandone con colui che ha commesso l’atto. Oppure se non è possibile il confronto, come ad esempio, perché è morto, è importante confidarsi con uno psicologo o consulente spirituale, che potrà servirvi ad alleviare il peso del vostro segreto. Questo è valido quando non si vivono problemi psicologici importanti. 
Mentre è importante una terapia psicologica quando si vivono disturbi psicologici come nell’elenco: Vittima dell’incesto e disturbi psicologici.

“Le persone, che in seguito a un incesto abbiano problemi sessuali o difficoltà a stabilire relazioni intime, possono beneficiare di un trattamento psicologico che le aiuti ad affrontare tali ostacoli. Anche se l’incesto è avvenuto molti anni prima e magari è stato un episodio isolato, il consultare uno psicologo o consulente della coppia può aiutarvi a capire…e fare emergere l’esperienza incestuosa e le sue conseguenze ed essere determinante per acquisire un maggiore controllo sulla propria vita”. Masters & Johnson


BIBLIOGRAFIA

Jean Renvoize, Edipo ed Elettra ed.Lyra libri
Herbert Maisch, L'incesto, ed. Bompiani
Alexander Loven, Il tradimento del corpo, ed. Mediterranee
R. D. Laing ,L'io diviso ed.Einaud
Masters & Johnson Il sesso e i rapporti amorosi

 

Navigando nel sito accetti l'uso dei cookie.