Indice articoli

Possiamo migliorare l’autostima?

La bassa autostima non è una condizione irreversibile, possiamo migliorarla con l’aiuto di uno psicoterapeuta:

  • vedere aspetti del nostro carattere che noi da soli non ci riusciamo;
  • lavorare sull’immagine di sé e sulle nostre percezioni;
  • imparare a conoscersi meglio, prestando una maggiore attenzione al nostro mondo interiore e studiando non solo gli aspetti negativi, ma anche quelli positivi;
  • individuare le nostre emozioni distruttive, imparando a riconoscerle;
  • entrare in contatto con le emozioni maggiormente sane e che ci sostengano nei momenti di difficoltà;
  • rivedere i propri ideali, le proprie aspirazioni e ambizioni (sé ideale), dobbiamo ponderare le nostre caratteristiche e capacità reali in modo da non prefiggersi obbiettivi e ideali troppo lontani e difficili da raggiungere. Prendendo coscienza dei nostri limiti possiamo accantonare momentaneamente le scelte da fare, troppo difficili per noi in quel momento, e riprenderle in seguito. E’ bene procedere anche per piccoli obiettivi, perché l’autostima cresce con l’aumento degli obiettivi raggiunti e quando avremo una buona autostima realizzare anche quelli più complessi e a prima vista irraggiungibili;
  • focalizzare le nostre energie sugli aspetti positivi del nostro carattere, in modo da svilupparli e concretizzarli e in seguito focalizzarci anche su quelli percepiti come negativi;
  • evitare di imporci delle cose come fossero un obbligo, dannoso anche volere a tutti i costi qualcosa nel momento in cui non possiamo averla.
Se rimaniamo intrappolati nella gabbia del “non c’è la posso fare..” non potremo mai creare una solida autostima. Ma attraverso un supporto terapeutico ci si può liberare dalle catene che vincolano la nostra libertà raggiungendo una sana autostima che ci permetterà di tirare fuori il nostro potenziale e realizzare la nostra vita.
 

Navigando nel sito accetti l'uso dei cookie.